La bellezza non è tutto

Spread the love


La scelta della montatura di un occhiale da vista è tra i compiti più complessi che un ottico optometrista debba affrontare.

La scelta del cliente è solitamente dettata dal gusto estetico, ma non sempre questo aspetto concilia con le necessità tecniche.
Il compito dell’ottico optometrista è quello di far conciliare gusto e necessità, soddisfando entrambe le esigenze.
Il professionista deve saper valutare gli aspetti tecnici come la lunghezza delle aste, l’appoggio sul naso, la grandezza della montatura in base al tipo di difetto visivo.

occhiali da lettura

Più impegnativo di quanto non sembri!

In effetti sono tanti gli accorgimenti da tenere in considerazione durante la scelta di una montatura.
Ad esempio, è necessario utilizzare una montatura con caratteristiche diverse per chi ha un difetto di vista da lontano rispetto a chi ne ha uno da vicino.
Un insegnante che utilizza l’occhiale sia per correggere i compiti che per guardare gli studenti seduti nell’aula avrà necessità di una montatura diversa dall’impiegato che utilizza l’occhiale 8 ore davanti ad un computer con schermo frontale.

occhiali da lavoro

L’ottico optometrista non sta consigliando un oggetto puramente estetico/decorativo ma anche (e soprattutto) un ausilio visivo.

La guida verso la scelta deve poi essere seguita con comprensione, disponibilità e pazienza da parte del professionista perché, ricordiamo,

La bellezza non è tutto

e il cliente non sempre ne è consapevole. Per questo è giusto (anzi, doveroso) guidarlo e indirizzarlo nella scelta più appropriata!

scegliere gli occhiali

____________________________
Clicca qui per scoprire gli altri articoli del blog!
Seguici anche su Facebook!

© 2018 Blund


Clicca qui per leggere la nostra informativa sulla privacy e l'utilizzo dei cookies


OM Ottica di Orlandi Marco P.IVA: 07322060588